Autore Topic: Bruxelles: Birra, Cozze, Patatine,Jazz e Art Nouveau  (Letto 4278 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306

Se stai per andare a Bruxelles in vacanza o lavoro che sia ,non ti lasciare fiaccare dalla fama di città grigia e triste.
Preparati invece ad entrare in una città cosmopolita, frizzante, ricca di storia,d’arte e convivialità dove da sempre immigrati e locali , stringono amicizie velocemente, organizzano da subito  cene, serate e feste insieme :Cozze,patatine birra e jazz!

Nella capitale d’europa   ci  si ritrova   presto a far parte del network di stranieri che vivono intensamente è fanno presto loro,  questa suntosa e ospitale città.
A Bruxelles si respira oltre a  l’Europa, il mondo, tutti i giorni:
si comincia sempre  una frase in inglese per poi finirla in francese, è troppo spesso nella propria  lingua madre , se non nel proprio dialetto.


Bruxelles ed i suoi 19 communes (municipalità) conta 161.273 abitanti, mentre considerando l'intera Regione di Bruxelles-Capitale si arriva a 1 milione di abitanti.
La citta forte di due culture, fiamminga e francofona  è bilingue, si sente parlare indifferentemente francese e nerlandese, gli stessi nomi delle vie e delle piazze sono riprese nelle 2 lingue.

Bruxelles non è soltanto,vecchie miniere, politica e affari comunitari, lobby e burocrati, pochi sanno che l’art nouveau è nata a Bruxelles, il suo rappresentante di punta è Victor Horta.
Del celebre architetto si ammirano l'Hotel Tassel del 1893, l'Hôtel Solvay realizzato nel 1895 e Hôtel van Eetvelde, 
Abitazioni con fregi, vetrate colorate e finestre decorate come quadri.
Nella capitale Belga  si respira ovunque l'atmosfera Art Nouveau.






Bruxelles vanta nel mondo la produzione manifatturiera di Arazzi, dove si attingevano i disegni dal movimento pittorico fiammingo,  “la vergine in gloria” una tra le opere più riuscite , risale al 1485, esposta tutt’ora al louvre di Parigi.

Bruxelles si fregia anche di altri 2 importanti primati : la maiolica e la trina .
La produzione di maiolica fu caratterizza da soggetti rappresentanti animali e ortaggi, la prima fabbrica  apri nel 1700.
La trina a fuselli della capitale belga, di produzione fiamminga ,usava forme stilistiche rappresentanti fiori, si impose sul mercato per la scelta del filato, la sua finezza  fu la chiave indiscussa  del suo conclamato successo mondiale.
Attualmente  si produce ancora la trina nella capitale Belga , ma  la politica di produzione  è decisamente  cambiata e con essa la sua iniziale qualità a causa dei moderni  macchinari all’avanguardia che  la  producono su  catena di montaggio.

Visita alla citta



Il centro storico di Bruxelles è delimitato dalla "Petite ceinture"
detto anche pentagono;
una serie di viali che segue il tracciato della seconda cinta muraria .
Ad est oltre la petit e superata la stazione centrale è sito il parco di Bruxelles la  piazza del palazzo e la sua reggia , ma il fulcro del centro storico resta tuttavia la “Grand Place” l’antica sede delle gilde mediavali di arti e mestieri.
 nelle stradine della Grand Place si affacciano  sontuose architetture mediavali , sono un crogiolo di  cultura e locali,multietnici,prevalgono locali   francesi e africani   a cui si aggiungono i piatti della cucina locale,beguine,zouk e jazz fino a tarda notte.   



Seguendo la Rue Royale, si arriva  al  quartiere più mondano di Bruxelles : Marolles .
Da sempre nelle sue vie riversano bar,pub,discoteche,locali di tendenza e all’avanguardia  dettano la movida  in città.
 Un Must la birra belga ed il rinomato jazz , apprezzato in tutti i quartieri.





Le mete  turistiche, dopo la Grand Place sono place du Grand –Sablon , la notre dame Belga ,
e la Place du Jeu de balle .

la zona   snob di Bruxelles, indubbiamente è il  quartiere Europeo, si raggiunge dal parco, imboccando ad est la Rue della Roe,  si arriva così  a Place Schuman,
 dove si estende il quartiere Europeo.
Li hanno sede le stanze dei bottoni, le  maggiori istituzioni europee, la Commissione, il Parlamento, il Consiglio dei ministri.
Lo stile dei palazzi diventa adesso  moderno,cosmopolita, freddo, ma mai anonimo.
Nonostante non sia il quartiere più artistico o più turistico della città,
 qui si trovano i migliori ed i più esosi  ristoranti di Bruxelles,creati sulla scia del business dei delicati e raffinati palati dei burocrati delle stanze dei bottoni, A seguito i loro consulenti, affaristi di rango minore











La zona svago per tutta la famiglia,molto ampita anche dai i turisti è Brupark.
Li è sito il Mini-Europe ,il parco a tema geografico  dove sono riprodotti in scala le citta europee.



Kinepolis, è la città delle sale cinematografiche dotati di schermi giganti,
 collogato a fianco del Mini-Europe.



Poco distante si può visitare l’Oceade, il parco acquatico



 e l’Atomium, il planetario di Bruxelles .