Autore Topic: Monti protegge la casta:niente taglio alle province spreco di 17miliardi di euro  (Letto 1039 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Mario Monti aveva promesso poderosi tagli e riorganizzazione degli enti locali, a cominciare dalle province. Il progetto del Governo era quello di far decadere consigli e giunte entro il 30 Aprile del 2012, ma nell’iter della manovra qualcosa si è inceppato e, per ora, non se ne farà niente.


 
La Casta protegge se stessa ancora una volta, i partiti pressano per mantenere lo status quo anche se la spesa legata alle province è oramai insostenibile. Le province italiane in questo momento sono ben 110. Tra loro: Barletta-Andria-Trani, Fermo, Massa Carrara, Ogliastra, Verbano-Cusio-Ossola. I contribuenti italiani si chiedono se queste province semisconosciute siano proprio necessarie.

Ogni anno gli italiani per mantenerle spendono ben 17 miliardi di euro, ma sono gli unici a non volerle. I partiti sono tutti uniti nel sostenere la necessità di salvaguardare questi enti: 40 province sono in mano al Pd, 36 al Pdl, 13 alla Lega Nord, 5 all’Udc. Con l’abolizione o con il ridimensionamento salterebbero troppe poltrone e la politica non ci sta.