Autore Topic: Il messinese paolo PRONO davanti al Signor Sindaco  (Letto 1492 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
A
Gesù Bambino
Babbo Natale
e al Gentile Sindaco,
e a tutti i murtucieddi


Sono un suo elettore e sapevo della sua sensibilità amministrativa e
l’ho scelta per questo,non tanto perchè speravo che fosse diventato un sindaco competente, ma perchè la sapevo "chiaccherato" troppo "sensibile"!
Sapevo anche che lei non stava lì per le grandi cose ma soprattutto
per la poltrona, quei vecchi stralci della vecchia vita a sfiorire cavoli  credo che la lascino pensare, meglio la facile poltrona che i fastidiosi cavoli.
i cittadini del mio paese  la descrivono come un  “ diverso” dagli altri,
ma ovvio io non sono un omofobo, perciò a priori sappi che non mi interessa nulla della sua vita sentimentale o privata che sia .
Apprezzo solo la sua "diversa sensibilità che la distingue"!

Questo è il paese dove Lei ed io siamo nati e cresciuti, dove
abbiamo imparato o insegnato, nn ricordo bene come si dice correttamente, che i  muri a secco possono solo divedere e mai
unire; dove i furbi guidano la macchina blu, col pieno pagato dai contribuenti ed i fessi che li votano guidano vecchi catorci e sono sempre al verde.

Sono certo che Lei non può aver permesso che si commettesse un tale
scempio :,un omicidio, un infanticidio,uno stupro,peggio, una recinsione impropria,ma propria da chi l ha installata, orribile, assurda e forse
illegittima,di un piccolo,innocente,inerme,picciriddu spazio verde,violentato  e violato dal gruppo nei pressi di un noto
ristorante accanto a quella bellissima “istallazione” detta “le porte
dell’Anapo” che un noto artista internazionale, che nn sò come si chiama questo artista, tanto sono acculturato e cultore dell'arte palazzolese, donò al nostro Paese.

Lo spazio in questione e l’Istallazione sono un tutt’uno, sono legati
gli uni agli altri, si sono sposati e dichiarati eterno amore ma sto matrimonio nn sa da fare  e sono insieme un gran bel biglietto da visita per
il nostro Paese e viene spontaneo fermarsi lì, e guardare lontano gli
iblei e i paesi vicini, vedere l’Etna, come fosse accanto a noi,
vedere oltre, SENTIRE IL PROFUMO E IL RUMORE  DELL'OCEANO, VEDERE LE ALBE ASTRALI, AMMIRARE I CANGURI SALTARE, LE SCIMMIE URLARE,E QUANDO NON CE NEBBIA AMMIRARE LOS ANGELES E  LA SCRITTA  HOLLYWOOD,ed è proprio la scritta hollywood che la recensione occulta.

Abbiamo il dono di uno dei posti più belli della Sicilia interna,ci pensate se ci capitava un posto della sicilia esterna ,siamo stati fortunati dove
la possibilità di “ vedere” gli altri è sempre stato un grande
privilegio,abbiamo bravi ottici  e oculisti che tutte le amministrazioni hanno tutelato e garantito.
Tutto questo sembra finito!
Io stesso mi sento finito!
la mia vita stessa è finita!
quesro stesso paese è finito, con questa recinsione nn ha molto futuro, rischiamo che venga a saperlo la soprintendenza e si porti via il Teatro Greco,
vale la pena Signor Sindaco rischiare per una recinsione insulsa ?

Un privato cittadino che gestisce un’attività commerciale, decide di curare lo spazio verde, abbandonato da sempre dalla stessa amministrazione e poi decide dicircondare con una rete insulsa e orribile, forse autorizzato e forse
no,forse non lo sò, un luogo simbolo di questo paese, fruito tutti i giorni da migliaia di persone,ogni giorno migliaia, che dico migliaia, milioni di bambini, che ci giocano a pallone,  e turisti milioni di turisti tutti i giorni che si fanno 2 pallone così,perchè la rete insulsa nn gli lascia vedere l'oceano e los angeles,
ammirati fermano i loro mezzi e “vedono” la nostra terra e, pensano
che questo sia un luogo fortunato e bellissimo,com'è che non ci crescano i soldi non si capisce,non stupirebbe se ciò accadesse, e si chiedono ancora  come mai tutto il resto della palazzolo turistica nn è bella come sto pezzettino di giardinello,e stanno li ore e ore ad amirare e ammirare e ammirare, un luogo delicato con lo sguardo di chi nn ha mai visto un pezzo di verde
difatti sto lottando con la guida pireli affinche siddetto luogo venga inserito tra i siti archeologici + omportanti del nostro fortunato paese,(fortunato solo perchè c ha sro pezzettino di verde,) a scapito di  occultare il turismo del teatro greco del centro storico ect.

Un privato che “ si appropria” di uno spazio pubblico, e lo cura a proprie spese
 e ne ricava uno spazio verde “  anche in barba delle spese di mauntenzione
 e dell’impatto ambientale e della bellezza del luogo,  deturpata,se nn fosse da sempre stato curato dal privato ora
RESTEREBBE  scarsamente fruibile,e non godibile da quei milioni di turisti che tutti i giorni contemplano per infinite ore sto spazietto verde, adesso con questa insulsa rete io ed i turisti tutti non toisciamo,non  riesco ,ripeto a a vedere lontano oltre la rete, non vedo più l'oceano ne los angeles,era meglio che questo privato non lo curasse questo spazio e come tanti altri siti locali nel tempo sarebbe diventato in mano all'amministrazione  uno  spazietto sgarrupato e mal messo
dietro il fetore di numerosi cassonetti della spazzatura…
E’ questo che lei avrebbe fatto diventare  quello spazio verde sig. Sindaco?

Ci spieghi come stanno le cose e ci convinca che il mio posto  è
accanto ai cassonetti della spazzatura.
Ci spieghi come sono possibili queste “ insulsaggini”.
questi spazi verdi ben  curati dal privato,non li voglio + vedere

Le chiedo dunque sig. Sindaco a Lei  a mano  giunte, genuflesso,
 riveda la questione, faccia demolire questa
insulsa rete, ristabilisca la sterpaglia semplice del luogo, rivendichi
a se la trasparenza di ogni suo atto e spieghi le ragioni perchè io devo necessariamente rompere le balle a chi da sempre lavora pacificamente, di tutto ciò
e vedrà che noi Palazzolesi avremo la conferma  che il nostro Sindaco
è di tutti,soprattutto mio, tutto mio, e ama veramente il suo Paese.
Non vedo cosa altro Lei possa fare se vuole che io torni ancora a votarla.

Io sono stato  un suo elettore e credo di avere scelto la persona
giusta, sensibile e chiaccherata faccia in modo di non deludermi.
o glielo giuro non gli faccio prendere più un voto. Grazie



Il Messinese Paolo