Autore Topic: Ferla:E...STATE FRESCHI!(con lo slogan riciclato al Catanese) sagra del tartufo  (Letto 2655 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
 Nell’ambito della manifestazioni estive organizzate dal Comune di Ferla con “E...state al fresco!”, domenica 21 Agosto si terrà in piazza Sant’Antonio, a partire dalle ore 20.00, la Prima Festa del Tartufo organizzata dalla Pro Loco Pro Ferla Pantalica guidata dal Presidente Francesco Spagnuolo.
Seguirà l’esibizione dell’orchestra “La luna rossa”.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Innovazione positive  sotto i cieli Ferlesi, adesso è solo tempo di aggiornare anche lo staff degli  pseudo creativi della Kermesse,fanno puzza di naftalina !
Sono oltre 10 anni che la Citta di Adrano apre l''estate Adranita  con lo slogan  "E...state  sotto il vulcano"!

Una neo-sagra con un vecchio slogan....per altro  riciclato al Catanese. Decisamente pollice verso.

Se quest'anno si è riciclato lo slogan, l'anno prossimo gli organizzatori   potrebbero anche optare per il  riciclaggio  degli pseudo creativi del copia ed incolla della campagna pubblicitaria della  Kermesse.
E il caso di dire, cari organizzatori  E....state freschi! che gli attuali grafici riescano a creare un personal  slogan per la kermesse Ferlese.



La grafica della locandina si presenta da subito idonea ad annunciare un evento funesto, niente a che vedere con le prerogative del Sindaco Giansiracusa – abbiamo voluto lanciare un percorso di luoghi, di sapori, di tradizioni-
La grafica si presenta fredda, sterile, avulsa, obsoleta,amorfa, non riesce assolutamente  a trasmettere il calore della terra,la passione degli iblei per la loro terra  ed i frutti che ne ricava  , nella fattispecie il tartufo appena scoperto.
Una Grafica triste,non accattivante,dissociata dal contesto  ilare e gioviale che deve ricoprire  in modo assoluto  ,una locandina associata ad una sagra paesana .

Il successo di una campagna pubblicitaria è strettamente legato alla stessa immagine che divulga,  il ruolo imprescindibile di una locandina è quello del designato pifferaio magico, deve assolutamente catturare l'attenzione e  attrarre a se la massa presso i luoghi da essa  indicati,la sua anima subliminale deve essere decisamente comunicativa,sicura, attraente, solare,leggera.
La locandina della sagra del tartufo di Ferla emana  e comunica solo infinita tristezza, desolazione.
 Dove un  grigiolino spento,opaco, moribondo,primeggia, fuori luogo  nel contesto di una sagra che cade nei giorni più  rovente dell'estate Ferlese,handicappata nelle sue forme, colore testo e stile l'attuale locandina della sagra  ferlese  non riesce e    non può assolutamente  rendere giustizia all'organizzazione  di nessuna  kermesse estiva.
la campagna pubblicitaria della sagra del tartufo di Ferla,così presentata al pubblico, Apatica  Non può e non sa portare a termine il suo ruolo;attrarre la massa, priva di un anima subliminale non si lascerà seguire da nessuno nei suoi luoghi,sterile com'è non concepirà il consenso futuro di finanziatori e sponsor, delusi da false aspettative .
Una cosa è fare riversare in piazza gli abitanti della stessa cittadina pubblicizzata, o i paesi confinanti, scopiazzando slogan da altre kermesse e improvvisandosi anche grafici/creativi,  un altra cosa  è saper fare campagna pubblicitaria,saper essere creativi, grafici, pubblicitari, attirare a sè visitatori che  affrontano un lungo viaggio, attratti solo  dall'anima subliminale di una campagna pubblicitaria attraente e  dinamica.
  

Offline Mimì Metallurgico

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 150
Fuochino Gennarino!
riconosco questo slogan, che non è stato riciclato e poi  arrangiato alle campagne pubblicitarie delle Kermesse Adranita, ma bensi trafugato niente di meno che aMISTER MAX che riciclava  lo slogan all'estate adranita .

Mister Max uno sbarellato  locale,abbigliato con uno look ispirato e poi volgarizzato ad un Alberto Camerini anni 80.
Canta parodie di successi discografici con un il suo inequivocabile stile modicano dialettale,  a tratti trash, apprezzato e seguito  dallo stesso targhet di fans che seguiva Brigan Tony ed i vari cantanti catanesi che si cimentano nella canzone "mammuriana" alias napoletana contemporanea.
E...STATE FRESCHI titola l' Album targato 2010, dove una delle canzoni inneggia gravemente alla prostituzione :sono meglio le lucciole in strada,
che almeno le paghi e non guardano gli occhi.
estratto dal testo Baciami Ancora

Altro fiore all'occhiello,estratto dall'album di E...state freschi di Mister max datato giugno 2010,  (per cui  può andare fiero il Sindaco, che sceglie lo stesso titolo dell'album di Mister Max per la kermesse ferlese) è Caco sulla playa è  chissà se il Sindaco Giansiracusa  nello stesso testo non trovi ispirazioni e lo adatti alle  future  kermesse Ferlesi





Ma che vergogna caro Sindaco Giansiracusa  sponsorizzare un importante kermesse iblea con un slogan  trafugato al trash, targato per altro 2010.
Che vergogna Sindaco, associare i partner della Kermesse Ferlese al trash.
Quale organizzazione, quale evento di spessore,quale cliente non trash, si affiderebbe adesso ai servizi delle aziende partner della kermesse ferlese..."E state al frescho" !
 
Quando il clientelismo, l'incompetenza e l'imperizia dell'amministrazione, valorizzano da sempre il proprio portafoglio contaminando gravemente l'immagine di un intera cittadina con  il turista e/o il futuro avventore.

Per valorizzare un territorio prima che un tartufo in sagra
                serve ed urge  un Sindaco competente.









Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Se nel tempo, nella zona montana, si indagherà sull'alto tasso di clientelismo,che danneggia gravemente l'economia locale  almeno un E...state al fresco qualche amministratore della zona montana  è candidato a trascorrerla .

Anche perché il risultato del lavoro del clientelismo  si commenta da solo.
Incompetenza, Imperizia dettati dall'improvvisarsi grafici/stampatori/creativi.
Col voto di scambio nel tempo si sono messe su strutture su strutture come funghi, operai del basso fondo  si sono scoperti dal giorno alla notte operatori  professionisti di arti grafiche ed improvvisati tali hanno solo danneggiato i talentuosi della creatività pubblicitaria e gli Enti  che si vedono derisi dalla popolazione che rappresentano  perchè seriamente  danneggiati nell'immagine per uno slogan preso in prestito dal volgare trash e una grafica sterile,non comunicativa.
 La beffa arriva veloce dopo il danno,il contribuente obbligato a pagare le tasse per poi vedersi sperperare i suoi soldi finanziando campagne pubblicitarie shock  che vedono mutuare al proprio paese,  uno slogan di un cantante  che a tratti  rappresenta  ed inneggia anche  lo sfruttamento della prostituzione.

 

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306


Ritornando alla locandina, come non notare l'impostazione assolutamente dissociata,
soffermandoci sul testo, si noterà sotto "Ferla" il nome e data della kermesse:
Estate...al Fresco Agosto Settembre 2011 data troppo vaga,nel caso io fossi un turista interessato alla Kermesse Ferlese  da subito m'imbatterei in un disservizio, da subito non mi organizzerei per visitarla a danni dell'amministrazione e dei partner della stessa kermesse che la finanziano.   Impostazione  grafica realizzata da chi nel settore denuncia essere solo un intruso,un incompetente ma con le giuste amicizie nell'amministrazione comunale.
Analizzando ancora il testo incongruente e dissociativo della locandina ancora   sottostante si legge Domenica 21 Agosto ore 20.00 Piazza Sant'Antonio  sottostante ancora  Festa del tartufo... e qui il Grafico e lo stampatore lasciano trasparire tutta la loro incompetenza, rasentando estremo dilettantismo, ed intrusione in un mondo di arti grafiche che non è il loro. Un volere a tutti i costi cimentarsi nella professione grafica che non gli appartiene.

La confusione della locandina è primordiale.
Se prima si annunciava con una data incerta vaga una Kermesse, dopo nn si puntalizza sottostante  che la data del 21 Agosto non è associata alla kermesse estiva ma ad un serata della stessa Kermesse, lasciando così  intendere che l'Estate  al Fresco ha 2 nomi, il secondo corrisponde alla Festa del tartufo....e che se una riga  prima gli amministratori dormienti non avevano ancora una data certa subito la riga sotto l'appuntamento è fissato per il 21 Agosto e a questo punto che il lettore scorge un altro nome della kermesse...la festa del tartufo......

Insomma un si pò leggere sta locandina,genera troppo confusione....impostazione sbagliata,errore grossolano dettato solo dall'improvvisarsi grafici.

Scendendo in basso prima di annunciare  gli sponsor (poco fortunati poi, se decidevano di apparire  per investire sulla loro immagine) a tratti si rasenta  il comico.
Testualmente riportiamo la grafica che evidenzia che :
Franco Manuele è dolce salato
Nuova dolceria di Salvo Calleri
e il portico regina Lucia


Chi trova un amico in amministrazione trova un tesoro!!!!!
Tra poco anche i porci voleranno sopra i cieli delle nostre amministrazioni comunali , mentre gli asini i raccomandati e gli amici intimi  lo fanno già da un pò.