Autore Topic: Canicattini: iniziativa "Adotta un cittadino a 4 zampe" una tantum agli aderenti  (Letto 1020 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Continuano le iniziative del Comune di Canicattini Bagni per avere ragione del fenomeno del randagismo, già ridotto drasticamente grazie alle misure volute dal sindaco Paolo Amenta e adottate dalla Giunta, con la convenzione con le associazioni animaliste ed ambientalista, come “Amici per la Coda” e l’Ente Fauna Siciliana, per il monitoraggio del centro abitato e del territorio, e quindi con la collaborazione con il Servizio Veterinario dell’Asp di Siracusa, l’inserimento nell’anagrafe canina dei cani catturati, la loro microcippatura e sterilizzazione, e se di quartiere, la loro riammissione nel territorio con una continua assistenza e quindi cura da parte dei volontari di “Amici per la Coda”, o il ricovero presso il canile convenzionati di “Snoopy” in Contrada Carancino a Belvedere.
 
Con delibera n. 179 del 26 settembre scorso, la giunta del sindaco Amenta, al fine di ridurre ulteriormente la presenza di cani nel territorio e accrescere la sensibilità dei cittadini ad adottare questi “cittadini a 4 zampe” che il Comune assiste presso il canile “Snoopy”, su proposta dell’Ufficio Tutela Animali diretto dalla dottoressa Paola Cappè e gestito da Marinella Buonocore, ha deciso di erogare un contributo a fondo perduto una tantum di 350 euro (se il cane ha un’età compresa tra i 2 e i 4 anni), o di 500 euro (se il cane ha un’età dai 5 anni in su), a tutti coloro che adotteranno definitivamente uno di questi cani.
Il contributo verrà erogato in due trance e dietro presentazione di fatture per visite e cure veterinarie, acquisto di alimenti e quant’altro occorrente per far star bene l’animale
 
A chiedere l’affidamento potranno essere cittadini maggiorenni  che diano garanzia di un adeguato trattamento, con impegno a mantenere l'animale in buone condizioni presso la propria abitazione, in ambiente idoneo ad ospitarlo, in relazione alla taglia, alle esigenze proprie della razza, assicurando le previste vaccinazioni e cure veterinarie. Non solo, ma coloro che faranno richiesta, o uno qualsiasi dei componenti della famiglia, non devono aver subito condanne penali per maltrattamenti ad animali, e devono dare, altresì il  consenso a far visionare il cane dopo l’adozione, anche senza preavviso, agli uffici comunali preposti, allo scopo di accertare la corretta tenuta dell'animale.
Non potranno essere affidati più di due cani per nucleo familiare e l’affido definitivo dei cani ricoverati potrà avvenire soltanto trascorsi 30 (trenta) giorni dal ricovero nella struttura che li ospita.
Dal momento dell'affido, sono trasferiti all'affidatario tutti gli obblighi e le responsabilità del proprietario di animali ai sensi delle leggi vigenti.
 
Chi, invece, non ha la possibilità di tenere in casa uno di questi “amici a 4 zampe”, può lasciare il cane da “Snoopy” e chiedere l’adozione a distanza versando 10 euro al mese per il suo mantenimento e andarlo a trovare quando vuole.
 
Per conoscere i cani in adozione si possono visionare e scaricare le schede di ognuno di loro, comprese di foto, dall’elenco pubblicato sul sito Internet del Comune  HYPERLINK "http://www.comunedicanicattinibagni.it" www.comunedicanicattinibagni.it nella sezione “Tutela Anomali - Adozioni”, dove, tra l’altro, è possibile leggere e scaricare la Delibera che istituisce questo servizio, le Linee Guida che lo regolamentano, e i moduli per le rispettive domande. Ulteriori informazioni possono essere assunte telefonando all’Ufficio Tutela Animali  0931540221 o scrivendo a settore6@comune.canicattinibagni.sr.it
 
Al momento ad aspettare i loro amici umani ci sono “Charlie”, “Lulù”, “Furby”, “Jekkina”, “Lenny”, “Masha”, “Maya”, “Mila”, “Nerina” e “Zip”.  Perché farli attendere ...!