Autore Topic: Francia-Sudafrica 1-2  (Letto 2322 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mimė Metallurgico

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 150
Francia-Sudafrica 1-2
« il: 22 Giugno 2010, 23:17:48 »
Francia: Lloris; Sagna, Gallas, Squillaci, Clichy, Gourcuff, Diarra (37' st Govou), Diaby, Gignac (1' st Malouda), Cissč (9' st Henry), Ribery. All.: Domenech
Sudafrica: Josephs, Ngcongca (10' st Gaxa), Mokoena, Khumalo, Masilela, Pienaar, Sibaya, Khuboni (33' st Modis), Tshabalala, Parker (23' st Nomvethe), Mphela.  All.: Parreira
Arbitro: Ruiz (COL)
Reti: 20' pt Khumalo, 37' pt Mphela, 25' st Malouda
Ammonito: Diaby per gioco falloso
Espulso: Gourcuff per gioco violento

Il sogno sudafricano di raggiungere gli ottavi di finale dura 50 minuti: dal 20' del primo tempo (gol di Khumalo) al 25' della ripresa, quando Malouda gela il fantastico pubblico di Bloemfontein con la rete che accorcia le distanze e affossa la differenza reti dei padroni di casa. Finisce quindi la Coppa del Mondo per Sudafrica e Francia ma l'epilogo č profondamente diverso: i ragazzi di Parreira possono uscire a testa alta mentre la squadra allenata da Domenech riesce nell'impresa di rovinare ulteriormente l'avventura mondiale, giā abbastanza travagliata dopo le prime due gare, il caso Anelka e il susseguente ammutinamento dello spogliatoio.
La vittoria per 2-1 non evita ai Bafana Bafana di scrivere una pagina di storia negativa del torneo: č infatti la prima volta che la nazione organizzatrice dell'evento non supera la fase a gironi.
Eppure le premesse erano state ottime, con il gol di Khumalo - stacco straordinario facilitato dall'uscita a vuoto di Lloris - ad aprire le danze al 20'. L'espulsione (alquanto esagerata) di Gourcuff cinque giri d'orologio pių tardi caricava ulteriormente il Sudafrica, in grado di raddoppiare al 37' con la zampata di Mphela su assist di Masilela. Esplosione di vuvuzelas alla notizia proveniente da Rustenburg: gol di Suarez, Uruguay in vantaggio e "soltanto" due reti di distanza dal Messico per sperare di passare il turno.
Il numero 9 degli africani ringhia in avvio di ripresa: il palo colpito al 6' poteva trasformare davvero la storia dei padroni di casa in questo mondiale ma la sorte non sorride a Parreira. Mentre Domenech cerca soluzioni in panchina, Mphela si rende pericoloso in altre due occasioni trovando la pronta risposta di Lloris. Il timbro di Malouda spezza le gambe a Pienaar e compagni, costretti ad abbandonare il torneo pur avendo ottenuto gli stessi punti del Messico: decide la differenza reti. Incredibile invece il tonfo della Francia, che chiude al quarto posto nel Gruppo A con un solo gol fatto, quattro subiti ed uno spogliatoio simile ad una polveriera: la nota positiva per Laurent Blanc, prossimo ct dei transalpini, consta nella quasi impossibilitā di riuscire a fare peggio del suo predecessore.