Autore Topic: PALAZZOLO ACREIDE, IL POVERO PAESE GOVERNATO DAL FUORILEGGE SCIBETTA  (Letto 5780 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Che peccato che l'amministrazione comunale di Carlo Scibetta non   nn si renda conto,che non viviamo in uno Stato anarchico,e che non si possono fare e disfare a proprio piacimento leggi personali ed interne al proprio territorio  ad uso e consumo degli amici cari del Sindaco.
Che peccato che non si renda conto il Sindaco Scibetta illegale e fuorilegge da troppo tempo oramai,  che vige un  preciso codice della stada, che disciplina  senza indugi  le intersezione rotatorie, anche quelle di Palazzolo Acreide.

Qls pannello,tabella, banner, manifesto pubblicitario  che nn sia segnaletica stradale  installato  nelle rotatorie è che distrae il guidatore fino a provocare incidenti stadali è  passibile di denunce e giusto risarcimento danni direttamente reclamate all'amministrazione che concede l'esposizione.

Accade a Palazzolo Acreide  nella pericolosa rotatoria di via Colleorbo, un tabella pubblicitaria distrae i  guidatori che si approssimano alla rotatoria.
Premesso che secondo quando stabilisce il codice della strada sulla pubblicità a ridosso delle rotatorie, in caso di incidente mortale lo stesso sindaco è denunciabile per omicidio colposo.
Ricordando al Sindaco Scibetta che lo stesso incrocio detiene già  un precedente per incidente mortale.



Il Codice della strada, che presumiamo resti valido anche a Palazzolo Acreide  è chiaro ed in merito nn lascia ne dubbi ne perplessioni:
l’art. 51 del D.P.R. 495/1992 (Regolamento di esecuzione del Codice della Strada) vieta espressamente la collocazione di cartelli, delle insegne di esercizio e degli altri mezzi pubblicitari, in corrispondenza di intersezioni, anche se le medesime si trovano all’interno di centri abitati (il Vice Sindaco Sandalo, Avvocato, quando smette di giocare al piccolo grafico, veda il  comma 4 dello stesso articolo combinato con il comma 3).
Nonchè quanto definito dal  Decreto Ministeriale del 19 aprile 2006, per effetto del quale anche  nel perimetro dell'intersezione  in prossimità di una rotatoria  è vietata   l'installazione o la messa in posa  di cartelli pubblicitari .


Il tenente Scrofani dei Vigili Urbani,  ed il  Comandante Risino della stazione dei Carabinieri  impegnati nel 2008/09  in una  scellerata illegale campagna vessatoria e persecutoria dei cittadini che esponevano legalmente i loro espositori,  alla luce dei "misfatti "odierni  del Sindaco Scibetta  sarebbero chiamati e obbligati  a svolgere il loro dovere.
Non siamo lontani dalle prassi quotidiane delle forze dell'ordine, è sempre lo stesso codice della strada ,che hanno impugnato per anni rivedicando il pagamento  delle multe acquisite grazie alla violazione del medesimo codice della strada, che adesso li  obbliga, oggi, adesso, subito,  all'immediata disinstallazione della tabella  illegittima sulla rotatoria di via Colleorbo e conseguente sanzione dei trasgressori installatori.

Atteso che, appena l'azienda o il privato  installatore  della tabella pubblicitaria  si vedrà arrivare l'amara sanzione non dovuta e peggio revocata la concessione,
farà peste e corna, rivendicherà diritti, danni e spese subite da una messa in opera di un tabella  pubblicitaria, occupante uno spazio avuto legittimamente in concessione.

E va bene ci pensera come sempre un giudice ed un tribunale a fare giustizia.
Si ma come pagherà l'amministrazione comunale Scibetta  eventuale condanna del tribunale ed  eventuali risarcimento danni e oneri?
Ma ovvio con i soldini dei contribuenti...perciò suvvia,Palazzolesi   puntuali al secondo nel  pagar le tasse,   c'è  sempre qualcuno a cui l'amministrazione Scibetta  deve risarcire  danni e soprattutto tutti i mesi c'è  sempre qualcuno di incompetente da stipendiare, tra cui anche un Avvocato Sandalo, nella figura di Assessore e  vice Sindaco in amministrazione Scibetta, che nonostante si professi Avvocato , risulterebbe poi essere completamente ignorante sulle leggi giuridiche  e  dall'altra parte dell'amministrazione ci sono sempre dei fessi, i Palazzolesi, che lavorano giorno e notte per poi vedere scialacquare i propri soldi,(chiamati poi tasse ) dagli aministratori, in decine e decine di cause  a filotto,quasi sempre tutte perdute dell'amministrazione Scibetta  e  puntualmente  tutte risarcite con i soldini dei contribuenti.
E intanto li fuori , per le strade del paese, buche killer uccidono decoro e dignità, quando non si assiste impotenti ad atti di vandalismo gratuito.
E a niente perciò è servito ai Palazzolesi, pagar le tasse, se poi non si riesce proprio a fruire di un paese ben gestito,
 e a niente  poi è servito ai Palazzolesi pagar le tasse se non per l'ingrato, frustrante scopo di togliere le castagne dal fuoco  ancora una volta all'amministrazione Scibetta, nuovamente condannata  da un giudice a risarcire gravi danni al mal capitato di turno, che ancora una volta subiva un illecito, intanto che l'Avvocato di corte giocava col photoshop.
Poi a sentir anche  le motivazioni  degli amministratori, su un paese  abbandonato a se stesso,  si subisce anche l'amara  beffa: allo stato attuale  mancherebbero i fondi sia  per ripristinare il manto stradale, sia per aumentare l'organico degli stessi vigili urbani al fine di combattere il vandalismo.

Si i fondi esistenti vengono tristemente impiegati per risarcire i danni causati degli illeciti dell'amministrazione Scibetta.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Citazione
Il tenente Scrofani dei Vigili Urbani,  ed il  Comandante Risino della stazione dei Carabinieri  impegnati nel 2008/09  in una  scellerata illegale campagna vessatoria e persecutoria dei cittadini che esponevano legalmente i loro espositori,  alla luce dei "misfatti "odierni  del Sindaco Scibetta  sarebbero chiamati e obbligati a svolgere il loro dovere.

Il Tenente scrofani dei Vigili Urbani,il Comandante  Risino dei Carabinieri  perchè dopo aver vessato per mesi  i commercianti per le loro tabelle e/o espositori, detenuti legalmente con regolar concessione del suolo comunale, perchè dopo avere sanzionato pesantamente i commercianti,  non intervengono a distanzi di anni sull'illecito della tabella pubblicitaria messa in posa sulla rotatoria di  via Colleorbo?

Perchè il Sindaco Scibetta dopo aver revocato la concessione comunale per una tabella pubblicitaria mobile, posizionata, in Corso Vittorio Emanuele, dove ne dava fastidio  al pedone  ne costituiva pericoli al guidatore, ha poi concesso autorizzazione per la messa in posa di una tabella pubblicitaria, sulla rotatoria di via Colleorbo, che compromette anche  gravemente l'incolumità del cittadino guidatore, in un punto nevralgico di un incrocio che deteniene gia anche un incidente mortale ed una distrazione minima del guidatore potrebbe cagionarne anche  un altro.

I fini da sempre non giustificano i mezzi.


Oltre ad essere denunciati e citati in giudizio  tutti 3 i trasgressori, nell 'ordine:

 Risino comandante stazione Carabinieri  impegnato attivamente nella campagna vessatoria  del 2009 a Palazzolo Acreide  contro l'esposizione dei cartelli pubblicitari dei commercianti, alcuni detenuti con regolare concessione comunale , ma egualmente vittime di assurde vessazioni.

Scrofani, tenente comando Vigili Urbani  impegnato attivamente nella campagna vessatoria  del 2009 a Palazzolo Acreide  contro l'esposizione dei cartelli pubblicitari dei commercianti, alcuni detenuti con regolare concessione comunale , ma egualmente vittime di assurde vessazioni

Scibetta, sindaco di Palazzolo Acreide  impegnato attivamente nella campagna vessatoria  del 2009 a Palazzolo Acreide  contro l'esposizione dei cartelli pubblicitari dei commercianti, alcuni detenuti con regolare concessione comunale , ma egualmente vittime di assurde vessazioni

dovranno rispondere tutti e 3 di collusione, discriminazione, persecuzione e abusi di potere.


Non si può sanzionare , vessare, perseguitare, tutti i santi giorni, interrompendo il lavoro dei commercianti, per delle innocue tabelle pubblicitarie, con annessa concessione comunale ottenuta e ben pagata, per poi vedersi un obbrobrio fuorilegge  installato su una rotatoria dove il codice della strada esplicitamente parla chiaro:

Citazione
Il Codice della strada, che presumiamo resti valido anche a Palazzolo Acreide  è chiaro ed in merito nn lascia ne dubbi ne perplessioni:
l’art. 51 del D.P.R. 495/1992 (Regolamento di esecuzione del Codice della Strada) vieta espressamente la collocazione di cartelli, delle insegne di esercizio e degli altri mezzi pubblicitari, in corrispondenza di intersezioni, anche se le medesime si trovano all’interno di centri abitati (il Vice Sindaco Sandalo, Avvocato, quando smette di giocare al piccolo grafico, veda il  comma 4 dello stesso articolo combinato con il comma 3).
Nonchè quanto definito dal  Decreto Ministeriale del 19 aprile 2006, per effetto del quale anche  nel perimetro dell'intersezione  in prossimità di una rotatoria  è vietata   l'installazione o la messa in posa  di cartelli pubblicitari .




Indubbiamente , Scibetta, Risino e Scrofani in concorso, con quella campagna vessatoria non hanno che voluto avvantaggiare in una concorrenza sleale gli affari del loro amico fotografo, P.N.
Fotografo regista della stessa campagna vessatoria, il cui  nome   campeggia  prepotente sulla missiva  col quale il Sindaco Scibetta  revoca la concessione del suolo pubblico, alle tabelle pubblicitarie dei commercianti e maldestramente giustifica pure l'illegittima  revocadelle concessione  per volontà assoluta del fotografo P.N , minacciando anche, un vergognoso e indegno Sindaco Scibetta, durissime sanzioni se non ci si adegua immediatamente  alla dittatura  Scibetta.

Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del giudice saprà ben motivare la revoca illegittima di quella regolare concessione avuta legalmente dallo stesso comune di Palazzolo Acreide.

Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del giudice saprà ben motivare la concessione di un altra  tabella pubblicitaria rilasciata per la messa in posa  su una  rotatoria.

Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del giudice saprà ben motivare le interviste rilasciate pubblicamente, dalla sede istituzionale del comune di Palazzolo Acreide ai simpatizzanti della mafia .

Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del Giudice saprà ben motivare per quale assurdo motivo, nonostante il comune di Palazzolo Acreide detiene un sito internet per informare e quant' altro i cittadini, abbia la sua amministrazione, aperto un account in un sito alla deriva completamente illegale, dove si simpatizza apertamente per la politica collusa con la mafia e si pratica alla luce del sole duro bullismo verso le donne, identificandole con nome e cognome e chiamandole Puttane.

Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del Giudice saprà ben motivare la concessione della sala consiliare del comune ai simpatizzanti della mafia.


Lo stesso Sindaco Scibetta al banco del Giudice saprà ben motivare la sua intima amicizia con i simpatizzanti della mafia.




Offline Mimì Metallurgico

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 150
Il Tenente scrofani dei Vigili Urbani,il Comandante  Risino dei Carabinieri  perchè dopo aver vessato per mesi  i commercianti per le loro tabelle e/o espositori, detenuti legalmente con regolar concessione del suolo comunale, perchè dopo avere sanzionato pesantamente i commercianti,  non intervengono a distanzi di anni sull'illecito della tabella pubblicitaria messa in posa sulla rotatoria di  via Colleorbo?




La tabella pubblicitaria della rotatoria di via Colleorbo appartiene al gruppo Avis di Palazzolo Acreide.
Il Tenente Scrofani ed il suo gruppo podistico sono sovente sponsorizzati dal gruppo Avis. Le fatture  che ho visionato lo testimoniano fermamente.

Vuoi che aggiunga altro?!


Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
La tabella pubblicitaria della rotatoria di via Colleorbo appartiene al gruppo Avis di Palazzolo Acreide.
Il Tenente Scrofani ed il suo gruppo podistico sono sovente sponsorizzati dal gruppo Avis. Le fatture  che ho visionato lo testimoniano fermamente.

Vuoi che aggiunga altro?!




L'associazione a cui fai testo è l' ASS. POLISPORTIVA PLACEOLUM di cui lo stesso Tenente  Scrofani ne è il presidente.