Autore Topic: Carletto: Per integrare gli immigrati offro loro mia moglie e "Turuzzu u Curtu"  (Letto 3322 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
"La consulta l'avevo previsto prima o poi ci incastravano, governo infame"
 Così il Sindaco Carletto esordisce nel consiglio informale dedicato ai rifugiati politici nel suo comune, e all' integrazione degli stessi.
-"Compagni, amici credetemi ho fatto di tutto affinche potessi esimermi da tale ingrato compito,mi sono rifiutato per giorni di rispondere al telefono, ho fatto anche cancellare il paese da tutte le carte geografiche, ho fatto togliere tutti i cartelli segnaleteci che riconducono al paese ma è stato tutto inutile, lo Stato ci ha incastrato ci ha mandato sti luridi immigrati.
E' adesso come l'integriamo?
Da noi manco i pesci ,alla villa, sono mai sopravvissuti, a questi ora  come li sfamiamo, come li vestiamo, e peggio dove troviamo i fondi per regalare loro un pallone ?

Fortuna che abbiamo in paese la consulta, così grazie al presidente e 2 annunci pietosamente impostati, ci pensano i fessi dei cittadini a sovvenzionarli  adesso.

Tuttavia stiamo dimostrando verso questi immigrati buona volonta nell'integrarli nel tessuto sociale  della nosta comunità,a dimostrazione di ciò abbiamo scelto per loro  una location da sogno,  li stiamo ospitando nella vecchia stazione di Buscemi, location da villeggiatura direi, in quanto sita nella dirompente val d'anapo, panorami mozzafiato a tutta natura, li possono tranquillamente lavarsi  immergendosi nell'incontaminata fiumara , vivere in simbiosi con la natura e sfamarsi in modo biologico  dei soli frutti che essa offre, fichi  more e carrubbe appassite.
La posizione è strategica in quanto essendo dislocata dal paese ci permette di risolvere definitivamente anche il problema del vestiario e del pallone.

Possono tranquillamente andarsene in giro con i loro cenci o se vorranno anche nudi, qui in aperta valle nn disturberanno nessuno anche se andrenno in giro tutto ignudi.

Per il problema pallone, riteniamo che nn gli possa più servire,che è una voce per altro  che ci pesava gravemente nel  bilancio, che adesso possiamo finalmente cancellare,  qui adesso nella  valle, se vorranno occupare il tempo libero, possono impegnarsi in escursioni naturalistiche , sperando che si perdano anche in modo da risolevarci
da questo fastioso impegno a cui siamo obbligati.

Adesso che abbiamo risolto il triplice problema, Vitto ,alloggio, vestiario,è risolto anche  il problema aggiunto del pallone,dobbiamo solo preoccuparci di fornirgli qualche candela  ogni tanto per quando viene buio, visto chr sono privi di corrente elettrica e ad essere buoni , ogni tanto per i single onde evitare che si accoppino tra familiari,fornigli qualche donna.
Io ho messo a loro completa disposizione,notte e giorno,  mia moglie.
Semmai tra loro vi fossero omosessuali metto loro disposizione anche il mio uomo: "Turuzzu u curtu"!
 ed io stesso sono a completa disposizione loro, sessualmente,qualora trovassero troppo vomitevole,accoppiarsi con Turuzzu u curtu.

"Ccredo che di più al vostro sindaco non potete proprio chiedere.
TUTTO CIò CHE ERA IN MIO POTERE FARE  PER RISOLVERE IL GRAVOSO PROBLEMA DELL'INTEGRAZIONE DEI RIFIUGIATI POLITICI, FUGGITIVI DALLA GUERRA, IO HO FATTO CON GRANDE SCRUPOLO DI COSCIENZA, GRANDE UMANITA E DOVIZIA DI PARTICOLARI."

Chiudeva così il consiglio informale sui i rifugiati politici.