Autore Topic: Kira caduta dal IV piano in pericolo di vita salvata dalla colletta dei vicini  (Letto 1014 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
C’è chi ancora oggi abbandona gli animali per andare in ferie, c’è chi barbaramente li maltratta e percuote, ma c’è anche chi non ha paura di mettersi concretamente ed economicamente in gioco, per amore, senso di civiltà e solidarietà verso gli animali. E’ quanto successo alla dolcissima Kira, una cagnolina di 4 anni che domenica 17 luglio è caduta dal quinto piano di una casa di via Luca Cambiaso, a Genova. La povera cagnetta è stata ritrovata in un bagno di sangue, aveva il respiro e il battito cardiaco lentissimi.

Quasi tutto il quartiere San Fruttuoso è arrivato di corsa sul posto, per tentare di aiutare Kira. Tutti i cittadini arrivati avrebbero voluto intervenire repentinamente ma hanno evitato di toccare nel modo sbagliato la cagnetta per evitare di causarle danni maggiori.

Gli abitanti hanno così pensato di chiamare il dottor Pierluigi Castelli, veterinario e presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, con studio nelle vicinanze di piazza Manzoni. Il dottor Castelli è arrivato alla velocità della luce ed ha iniettato a Kira, una flebo contenente antiemorragici.

Il veterinario ha subito capito le gravissime condizioni in cui versava l’animale. La cagnetta si era buttata dalla finestra in seguito ad uno spavento, probabilmente causato da un forte tuono.

Kira aveva una frattura alla colonna vertebrale e ad una delle zampe. Dopo accertamenti, il medico ha diagnosticato anche un enfisema polmonare. Kira è stata portata all’Animal Assistance di via della Libertà dove ha ricevuto le prime cure che le hanno salvato la vita.

I proprietari della cagnolina, Sergio Notari e Maria Pina Mazzafera erano fuori per lavoro, ma appena hanno ricevuto la telefonata che li avvertiva dell’accaduto, sono giunti di corsa presso l’ambulatorio. La cagnolina avrebbe dovuto subire un’operazione oppure sarebbe morta. L’intervento aveva però un costo di 2.000 euro, che i proprietari di Kira non avevano. E così, i cittadini di San Fruttoso hanno risposto solerti all’appello di solidarietà e amore per Kira: poco meno di 48 ore e hanno raccolto tutti i fondi necessari all’operazione, fatta a Milano da Rocco Lombardo, un vero luminare in neurochirurgia animale, della Clinica veterinaria di San Francesco. Kira e i suoi  "genitori", sono stati accompagnati dalla guardia zoofila Giambattista Pastorino con un’auto messa a disposizione dalla Lega del Cane, a Milano e martedì, dopo un’operazione di otto ore, Kira è stata dichiarata fuori pericolo e dimessa. Ora il dottor Castelli la controlla e la visita, ma noi tutti siamo sicuri che Kira ben presto tornerà a zampettare per le strade del quartiere dove centinaia di cittadini l’attendono con vero amore ma soprattutto muniti di senso di grande civiltà, un quartiere degno di menzione per Premio di San Rocco.