Autore Topic: 7 Hotel più brutti del mondo: tubi di cemento o capanne dismesse dai rom  (Letto 5800 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
 Alle prime avvisaglie di insostenibile stress, moneta permettendo si evade la routine del quotidiano programmando un indimenticabile viaggio.
E se prima la ricerca certosina dei luoghi da favola da visitare cadeva in qualche remota isola esotica adesso la tendenza è drammaticamente, direi, cambiata.

Per i vacanzieri moderni oggi poco importa dove trascorrere la vacanza, se in una città d'arte o una città mondana piena di svaghi estremi.
Oggi il viaggiatore moderno ha bisogno di vivere esperienza ai limiti dei confini umani e in attesa che liberizzano le licenza per i viaggi astrali si acconta di vivere un angosciante esperienza ai limiti della normalità.

Così il comodo albergo che ti coccolava con tutte le sue stelle a tua disposizione lascia la mano all'isola ecologica o alle discariche abusive bonificate e rinominate come  prestiosi alberghi, esperienza, che recita la reclame indimenticabile.
E come dargli torto!


Un relitto di un aeromobile del 1976  diventa un albergo,
 Ben 27 camere, 75 letti e con una romantica  vista sull'aeroporto.
 Il Jumbo Stay hotel si trova a pochi minuti dai terminal dell'aeroporto di Arlanda, in Svezia, ottimo per chi deve prendere un volo molto presto la mattina. Negli schermi piatti all'interno dell'hotel si possono controllare partenze e arrivi tutto ciò è meraviglioso
Come non fare l'esperienza dell'inquinamento acustico   dormendo in un relitto di aereo all'aeroporto.
Euro 240,00 a notte.







Si trova in una splendida regione della Svizzera, l'Appenzellerland,  Originariamente un bunker contro il nucleare, è stato trasformato in una struttura alberghiera. Il Null Stern offre una romanticissima vista sul letto del vicino, si presta  molto alle orge di massa visto i letti raccolti in un unico ambiente. E potenzialmente è portatore insano di claustrofobia anche in soggetti sani. Si consiglia di portare in camera delle pasticche antipanico e soprattutto prestare la massima attenzione al terreno calpestabile, visto i fili volanti disseminati ovunque.
Dalla Svizzera obiettivamente dopo aver creato la caramella balsamica  "rigula"  ci aspettavamo più creatività, magari la casetta nel bosco di Hans e Gretel con le mura di emmental.
328 euro a notte



E' la nuova moda andarsi a congelare le natiche per un intera notte in sculture enormi di ghiaccio. Ice Hotel attualmente costituisce il  più grande hotel realizzato nel ghiaccio al mondo: circa 5500 metri quadri. Dispone addirittura di una chiesetta di ghiaccio per celebrare matrimoni.
Bha, sarà ma dormire con la spada di Damocle che ti pende in testa (scultura a dx foto) un pò inquietante  lo è anche. Meglio proteggere bene le attrezzature sensibili da matrimonio, a trovarsi evirati è un attimo con certe sculture che ti puntano . Raggelante epilogo.




Qui pare scontato che la fiorente  struttura alberghiera sia stata ideata, progettata e costruita da nomadi di passaggio, lo stile architettonico è riconducibile agli  stili minimali e inconfondibile  degli  insediamenti rom. Non è previsto la toilette in suite ma è permesso  affacciarsi dall'albergo e pisciare  in stile a cui cojo cojo.
Per l'igiene intima mattutina in assenza di bagno è consigliabile portarsi su un bidone d'acqua e una bacinella.
150 euro a notte








Nel cuore di  Rodlpark ad Ottensheim,  nasce il lussuoso hotel  Das Park Hotel. La sontuosa struttura è stata  probabilmente sottratta   ai clochard locali, o a qualche colonia felina. Rimessa nel mercato è diventata un albergo quotato in borsa.
Le camere ottenute da tubi di cemento, in salubre eternit offrono ogni  confort , riassunto in una tavolone per dormire  e una lampada collegata con un filo vagante  alla corrente dell'amministrazione pubblica.   E' obbligatorio per pernottare nella rinomata struttura essere in dotazione di un ottima assicurazione sulla vita, Non vi è certezza alcuna di  non morire fulminati a causa dei fili della corrente elettrica vaganti in caso di temporale.
E' gradita la prenotazione solo nei giorni feriali. Nei giorni festivi il cementificio che fornisce le camere all'albergo è chiuso e la reception si vedrà costretta a rifiutare la vostra prenotazione.
190 euro a notte







Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
One by The Five, a Parigi disegnato per chi ha complessi di superiorità e da sempre in aspira a stare un gradino più in alto degli altri nel sociale come in ufficio o in famiglia.
 Questo hotel metterà a proprio agio a chi da sempre crede d'essere superiore a tutti, la posizione rialzata, in stato di levitazione permanente, concederà il giusto tributo che meritano i Padri Eterni in terra.  Si consiglia prima di prenotare di fare esercizi a casa, la mancanza di abitudine e le necessità fisiologiche di alzarsi nel cuore della notte potrebbe incorrere in qualche complicata  frattura procurata cadendo dal secondo piano, li dove era collegato il letto rispetto al pavimento.  l'hotel One by The Five, si trova in pieno quartiere latino, offre la prima colazione ma non è prevista tra i servizi una scaletta per accedere al letto, se siete bassi ricordatevi di inserirla in valigia.
400 euro a notte