Autore Topic: Attenzione alle truffe dei supermecati.  (Letto 2457 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Attenzione alle truffe dei supermecati.
« il: 18 Settembre 2014, 17:59:23 »

Sempre più spesso,  ho notato che si verifica che i prezzi alla cassa sono diversi da quelli sullo scaffale; differenze minime dai pochi centesimi, a qualche decina a seconda del costo, ovviamente.
Qualche esempio: ieri sera ho comperato solo una cosa che era esposta a 0,93 pagandola 0,98 (poco? sono 100 delle vecchie lire); pochi giorni prima ho comperato un’altra cosa (cartellina) pagando in cassa 0,50 € in più (€ 2,95 esposto, @ 3,45 pagato); sempre nello stesso supermercato una confezione di pomodorini era in offerta, solo che il prezzo era riferito ad una confezione da 500gr. mentre quella nel banco era da 380.

Io ho lavorato molti anni nella “Grande” Distribuzione, e sò perfettamente che su migliaia di articoli è “fisiologico” possa verificarsi qualche inconveniente, anche se sempre a vantaggio del venditore (!); sò pure però che quando ci sono le cosiddette “variazioni prezzo”, queste seguono una tempistica precisa volta a limitare al massimo questi rischi, perciò prima la variazione viene comunicata ai Punti Vendita con indicazione della data da cui scatta, poi si fanno le etichette con i prezzi aggiornati e si cambiano, comunque c’è tutto il tempo per regolarizzare le cose, anche se qualche umana dimenticanza può scapparci: NON CON QUESTA FREQUENZA E QUANTITA’ E DIFFUSIONE però!!

Il che è sospetto. Sospetto perchè la G.D.O. guadagna sullo scontrino medio, non sul singolo articolo, e perciò questi possono essere tranquilli “escamotages” per aumentarne il valore ( es.: sotto 10 euro di scontrino medio si rimette, da 10 a 12 si và pari, oltre si guadagna). E’ anche difficile accorgersene, e qui è il gioco, perchè tra tanti articoli acquistati non è facile VERIFICARE LA CORRISPONDENZA  tra prezzo esposto e prezzo pagato, MOLTO PIU’ SEMPLICE QUANDO SE NE COMPRANO POCHI.

Comunque FATE ATTENZIONE e ricordate che per legge il prezzo è quello esposto e non esiste la risposta del cassiere\a o responsabile che si giustifica “mi passa così“.
Hanno la procedura ed il dovere di adeguare il prezzo diverso (sempre superiore ndr) a quello esposto; se poi insistono, CHIAMATE I VIGILI URBANI o altre forze di Polizia Giudiziaria (Finanza, etc.). In alternativa rinunciate all’acquisto, MA NON GLIELA DATE VINTA!