Autore Topic: La Mafia voleva uccidere l'ex Sindaco di Gela Rosario Crocetta  (Letto 1911 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
La mafia voleva uccidere l'ex sindaco di Gela, Rosario Crocetta, attuale eurodeputato del Pd. L'ha confermato ieri, durante il processo scaturito dall'operazione 'Compedium', il collaboratore di giustizia Francesco Vella, ex uomo di punta del clan degli Emmanuello. Crocetta, secondo quanto ha riferito Vella, avrebbe dovuto pagare con la morte per le denunce pubbliche. Stessi progetti per il magistrato Giovan Battista Tona, definito «un colpevolista» e non «sereno nel giudicare soprattutto i gelesi». Secondo Giuseppe Lumia, membro dell'Antimafia e senatore Pd, «le notizie sui piani di morte nei confronti di Rosario Crocetta ci confermano che non bisogna abbassare la guardia. Esprimo il mio sostegno anche al giudice Tona, ai magistrati della Procura di Caltanissetta e a quanti sono in prima linea per l'affermazione della legalità e dello sviluppo. Nella provincia di Caltanissetta, Cosa nostra ha subito colpi senza precedenti». Il candidato a sindaco di Palermo, Fabrizio Ferrandelli, aggiunge: «Proprio per il suo lavoro, Crocetta è diventato uno dei simboli di quell'impegno costante contro le mafie e pro-legalità, in tutti gli ambiti, fuori e dentro la politica. So che Crocetta ha da poco lanciato la proposta di rendere il 416 bis norma comunitaria e, insieme a Sonia Alfano, è stato relatore del primo rapporto del Europarlamento sulla criminalità organizzata in Ue. Sono felice di averli al mio fianco in questo percorso».