Autore Topic: "Il Caso Giovanni Spampinato" Giornalista trucidato dalla Mafia nel 1972  (Letto 2341 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ibleonet

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2306
Meno teatro e più nudo racconto. E’ la nuova formula con cui verrà messa in scena «L’inchiesta drammaturgica sul caso Spampinato» stasera alle 21, al teatro Lumiere di Ragusa con la produzione di «Teatroamargine». Sul palco ci saranno gli attori Danilo Schininà e Giovanni Arezzo che torneranno dunque a raccontare la vicenda del giornalista ragusano Giovanni Spampinato ucciso nel 1972.

Si ripartirà dalle carte giudiziarie e da alcuni articoli dell’epoca.

 Un concreto taglio di inchiesta dove solo le carte giudiziarie e gli articoli di Spampinato saranno realmente i protagonisti e non gli attori sul palco. Non intendiamo recitare, piuttosto intendiamo raccontare dando voci e vita ai diversi personaggi della storia». C’è anche la volontà, come ha spiegato l’attore Giovanni Arezzo, «di tenere viva la memoria del giovane giornalista ucciso a Ragusa, considerato tra i giornalisti siciliani uccisi dalla mafia.

Sono ancora troppo pochi i nostri coetanei ragusani che conoscono la sua storia e dunque lancio un invito proprio ai giovani, a venire a teatro per saperne di più». Tra gli interventi  durante la conversazione dopo lo spettacolo, c’è anche quello di Giovanni Molè, segretario provinciale dell’Assostampa Ragusa che già stamani in conferenza stampa ha sottolineato l’importanza della rappresentazione teatrale che permette di tornare a parlare di Giovanni Spampinato.

E' stata annunciata la prossima tournée che riguarderà il Belgio. Il «caso Spampinato» girerà i teatri di varie città tra cui Bruxelles, Anversa e Bruges.